24/12/2021


Sussiste la responsabilità per mobbing nel caso in cui l'azienda non abbia salvaguardato la salute psichica della dipendente la quale, rientrata in servizio dopo l'assenza per maternità, sia stata denigrata dal personale medico del reparto, sottoposta a forme eccessive di controllo, assegnata allo svolgimento di mansioni che implicavano l'utilizzazione di macchinari nuovi senza prima ricevere un'adeguata formazione. In tal caso per la verifica del nesso di causalità ai fini del riconoscimento del risarcimento del danno non patrimoniale, bisogna accertare che la patologia depressiva di cui la dipendente soffra sia stata direttamente determinata dalla matrice stressante dell'organizzazione che ha pressato una personalità i cui meccanismi di risposta non sono del tutto efficaci.


Mobbing - Patologia depressiva - Risarcimento del danno - Nesso di causalità - Accertamento - Necessità - Preesistente patologia - Irrilevanza

← Torna alle Novità