08/09/2020


Lavoro - Lavoro subordinato - Estinzione del rapporto - Licenziamento per giustificato motivo oggettivo - Comunicazione - Contenuto - Esposizione dei motivi del recesso - Obbligo - Esposizione di tutti gli elementi di fatto e di diritto a base del provvedimento - Esclusione. Il datore di lavoro è obbligato a comunicare per iscritto i motivi del recesso, ma non è tenuto ad esporre specificatamente tutti gli elementi di fatto e di diritto posti a base del provvedimento; è invece sufficiente che indichi la fattispecie di recesso nei suoi tratti e circostanze essenziali, così che in sede di impugnazione non possa invocare una fattispecie totalmente diversa; non è neanche tenuto a fornire, in sede di esposizione dei motivi, la prova degli indicati motivi. • Corte di Cassazione, sezione lavoro, sentenza 6 agosto 2020, n. 16795


motivi licenziamento

← Torna alle Novità